Si attesta sui 28.000 euro il prezzo d’entrata della Infiniti QX30, versione rialzata (di 3 cm) della berlina Q30: la linea è da crossover, con paraurti maggiorati provvisti di inserti color alluminio, una fascia in plastica scura a contorno degli archi passaruota e della parte bassa della carrozzeria e barre portatutto sul tetto (anch’esse color alluminio). Prodotta nello stabilimento Nissan di Sunderland, in Inghilterra, al pari della Q30 ha una stretta parentela con la Mercedes Classe A, in virtù del rapporto di collaborazione tra la Casa giapponese e quella tedesca: dal pianale, alla meccanica fino ai cambi (anche se i tecnici Infiniti hanno apportato una messa a punto specifica). Prevedibilmente, il motore più interessante per il nostro mercato è il 2.1 turbodiesel da 170 CV, accoppiabile anche con la trazione integrale e il cambio automatico; ancora incerta l’adozione del 1.5 di provenienza Renault da 109 CV. Tra i benzina, l’unità di punta dovrebbe essere il 2.0 turbo da 211 CV disponibile con la sola trazione integrale sulla Q30.

Join This Conversation